Uno studio longitudinale della 25-idrossivitamina D nel siero e livelli intatti di ormone paratiroideo indicano l’importanza della vitamina D e della regolazione dell’omeostasi del calcio nella sclerosi multipla (2008)

CONTESTO: La passata esposizione al sole e la vitamina D3 sono stati associati ad un ridotto rischio di sclerosi multipla (SM). Non esistono precedenti studi longitudinali sulla vitamina D nella SM .
OBIETTIVI: per confrontare la regolazione della vitamina D e l’omeostasi del calcio tra pazienti con la sclerosi multipla e controlli sani. Per studiare la correlazione dei parametri del metabolismo della vitamina D con l’attività della sclerosi multipla.
METODI: Abbiamo misurato il livello della vitamina D, 25(OH)D, l’ormone paratiroideo PTH, calcio, fosfato, magnesio, cloruro, fosfatasi alcalina, albumina, TSH nel siero ogni 3 mesi e al momento della ricaduta durante 12 mesi in 23 pazienti con la sclerosi multipla e 23 controlli sani.
Il peso della MRI nella malattia e l’attività T2 sono stati valutati ogni 6 mesi
RISULTATI: La carenza di vitamina D (< o =37 nmol/l ) era comune, colpendo la metà dei pazienti e controlli in un certo periodo nel corso dell’anno
La variazione stagionale della 25(OH)D è stata simile nei pazienti e nei controlli, ma i livelli sierici di 25(OH)D erano più bassi e i livelli sierici del paratormone intatto (iPTH) erano maggiori durante le ricadute della sclerosi multipla.
Tutte le 21 ricadute durante lo studio si sono verificate quando i livelli sierici del PTH intatto erano >20 ng/l (2.2 pmol/l), mentre il 38% dei pazienti in remissione ha mostrato dei livelli del iPTH < o =20 ng/l.
I pazienti con la sclerosi multipla hanno avuto una ipocalcemia relativa e una risposta PTH meno intensa in inverno.
Non c’è stata correlazione tra i livelli sierici di 25(OH)D e i parametri MRI.
CONCLUSIONI: Il circuito endocrino regolando il calcio serico può essere alterato nella SM. Esiste una relazione inversa tra il livello sierico di vitamina D e l’attività clinica della sclerosi multipla. Il ruolo della vitamina D nella sclerosi multipla deve essere esplorato ulteriormente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...